Cornigliano Mon Amour, festival 2015

88

Cornigliano Mon Amour, festival 2015
Dai laboratori creativi alla rete E sul fronte del palco le leggende dell’hip hop

Cornigliano Mon Amour, festival 2015 Dai laboratori creativi alla rete E sul fronte del palco le leggende dell’hip hop

“Cornigliano Mon Amour non è solo un festival ma un progetto sempre in espansione e sempre più partecipato dal territorio: finalizzato alla valorizzazione del quartiere attraverso azioni di riqualificazione urbana, laboratori permanenti con adolescenti ed eventi musicali e culturali per tutta la cittadinanza”.

Così spiega per il nostro giornale Giulia Cassinelli, direttore artistico del Festival. Giulia, 30 anni, educatrice e musicista rapper, racconta anche quando è nato il progetto.

“Tutto nasce nel 2008 nell’ambito della rete nazionale ed internazionale YEPP (Youth Empowerment People Programme). L’utilizzo di metodologie partecipate e di cittadinanza attiva lo ha fatto diventare un punto di riferimento per il quartiere e per la città con l’obiettivo di partire dai bisogni e dai desideri dei ragazzi per realizzarli con loro, attraverso i loro stessi talenti. I giovani sono supportati da figure professionali che li spingono a partecipare, conoscere, impegnarsi, progettare, realizzare, aggregare, promuovere, sognare”.

Il contesto periferico diventa un’opportunità espressiva attraverso la rivisitazione di alcuni spazi aperti e pubblici?

“Cornigliano Mon Amour viene costruito e ideato insieme agli adolescenti del quartiere, ascoltando le loro proposte e i loro sogni. Lo scenario di questo lavoro è il Parco urbano di Valletta Rio San Pietro, un parco suggestivo e nascosto che dopo anni di incuria si sta rigenerando e riqualificando grazie alle associazioni della rete Yepp e all’impegno dei cittadini e attività produttive attraverso laboratori creativi, la cura degli orti sinergici e diverse giornate tematiche e formative, conviviali ed espressive.

Il festival è diventato nel tempo motore e simbolo della rigenerazione del quartiere.

“In effetti Cornigliano Mon Amour è anche un festival di arti di strada e cultura hip hop ideato dall’Associazione La Stanza con l’intento di coinvolgere gli adolescenti del territorio. Nello spirito del progetto, dal 2008 è stato attivato un laboratorio permanente di cultura hip hop con rapper professionisti che hanno avvicinato i ragazzi alla scrittura rap. In sette anni il laboratorio ha coinvolto più di una cinquantina di ragazzi dai 13 ai 19 anni.

Un po’ di storia.

“Cornigliano mon amour è giunto alla sua ottava edizione. Ogni anno il Festival ospita artisti di fama nazionale e gruppi genovesi e liguri che fanno parte della scena Hip Hop. Tutte le iniziative sono libere e gratuite, per permettere al quartiere di partecipare. La prima edizione (2008) si è svolta presso i Giardini Melis, cuore del quartiere ospitando sul palco il rapper Tormento (ex Sottotono). La seconda edizione (2009) si è svolta presso Valletta Rio S.Pietro e sul palco si sono alternati Uochi Tochi e Kaos One & Dj Trix.L’edizione 2010 è stata ospitata nel parco di Villa Bombrini con l’esibizione della guest star Ensi (il vincitore nel 2012 di MTV SPIT).Nel 2011, nuovamente a Valletta Rio S. Pietro per due giornate. La prima dedicata al rapper Emis Killa e la seconda con Brokenspeakers e MGZ (il profeta dell’elettrorock) Le serate sono state attraversate da più di un migliaio di persone. La quinta edizione ha visto sul palco Mastafive insieme ai colleghi Maury B e Dragwan. A presentare il contest di freestyle era presente sul palco anche il rapper Moreno.La seconda serata ha visto come gueststar i Colle der Fomento (storica formazione romana che ha chiamato all’evento più di un migliaio di persone). La novità di questa edizione è stata la nascita di un secondo palco  che, grazie all’idea di una radio virtuale, ha dato spazio ad altri generi musicali ampliando ulteriormente il pubblico dell’evento.La sesta edizione ha visto ai giradischi una leggenda dell’hip hop italiano: Ice One, storico dj e producer romano. Per i live e come giuria del contest di Freestyle il vincitore 2013 di MtvSpit Shade, insieme a Mc Nill e Fat Mc.Sul palco per la seconda serata erano presenti Primo&Squarta, storico duo romano del gruppo Corveleno insieme a Mezzosangue, giovane promessa del rap italiano. L’edizione 2014 ha avuto come ospite d’onore una leggenda italiana dei giradischi: Double S (dj di Fabri Fibra e resident di MTV spit). Ad esibirsi nella stessa serata è stato Lord Madness. Si sono poi esibiti tre pilastri del rap italiano: Mistaman, Franck Siciliano e DJ Shocca (della crew Unlimited Struggle)”.

Presentiamo l’associazione La Stanza.

“L’associazione si prefigge lo scopo di promuovere la cultura, l’intercultura, la creatività e la solidarietà sociale attraverso la gestione di spazi sul territorio dove svolgere laboratori artistici e musicali, iniziative culturali con metodo partecipato e basato sulla ricerca/azione. E La Stanza nasce dall’ incontro di percorsi professionali e di vita diversi cercando di far compenetrare la ricerca artistica con la ricerca sociale, affinché l’arte si possa esprimere nel sociale e il sociale nell’arte.

L’associazione poi si impegna attivamente sul territorio di Cornigliano ma partecipa a progettazioni cittadine in collaborazione con il Comune di Genova, l’Università (Accademia di Belle Arti, Laboratorio di Sociologia visuale-Dipartimento di Scienze della formazione), le scuole, il distretto sociale, la Comunità San Benedetto al porto e altre associazioni e reti cittadine”.

Il programma di quest’anno?

“Venerdì 10 luglio: Contest di Freestyle, improvvisazione rap, presentano: Wha, Fase,Stone/Dj Lil Bac, Fred De Palma (guest star), Rew, Fama, Fase e Coma+gruppi locali ed esibizione dei ragazzi del Laboratorio Rap. Sabato 11: E Green (guest star), Wha&Mel, Effementi, Mind Cage Crew, Mad Boys, Sesto Senso, Blazers Crue+gruppi locali ed esibizione dei ragazzi del Laboratorio Rap, resident Dj : The Og Jack. Per entrambi i giorni: writing, laboratori, socialità, freestyle, bancarelle.”

Per effettuare delle donazioni:

Yepp Italia-Cornigliano Mon Amour,

iban: IT97-Q076-0110-2000-0100-6474-215. www.corniglianomonamour.it

www.facebook.com/CorniglianoMonAmour

www.facebook.com\AssociazioneLaStanza

Enrico Cirone