Turismo micro-territoriale e nuove forme imprenditoriali

A partire dal 2003, l’Anci ha avviato una stretta collaborazione con le pro loco in materia di promozione e valorizzazione dei territori: infatti sei comuni sono i detentori delle deleghe in materia di turismo locale, con il supporto sussidiario delle pro-loco, intraprendono da tempo azioni tese a rafforzare le identità e le tipicità locali.

Ciò ha portato al conferimento di una specifica delega ai rapporti con le pro loco all’ interno
dell’Associazione ed alla sottoscrizione di due successivi protocolli d”intesa con l`Unpli, l’Unione delle pro loco italiane.

Il vigente protocollo d’intesa Anci-Unpli è stato siglato nel 2011. Con esso le parti concordano di promuovere in tutte le sedi istituzionali la sensibilizzazione generale nei confronti del grande patrimonio culturale dell’ltalia cosiddetta “minore” e di favorire la conoscenza e la diffusione delle produzioni e delle tradizioni gastronomiche del territorio.

Esse costituiscono un patrimonio che va difeso e valorizzato in quanto intorno al vasto mondo degli eventi “identitari”, legati cioè alle identità locali, si sono sviluppate microeconomie di grande interesse correlate alle nuove forme imprenditoriali della ricezione e cresciuteimpetuosamente negli ultimi tempi grazie al cosiddetto turismo micro-territoriale.

L”Anci, dal canto suo, intende prornuovere presso i comuni italiani l’inserimento della rappresentanza delle pro loco negli organismi consultivi comunali preposti all’attività di sviluppo territoriale della rispettiva area di riferimento e i comuni si impegnano a riconoscere soltanto le pro-loco costituite con atto scritto, su statuto tipo redatto e avallato dall’Unpli, nonché regolarmente affiliate all’Unpli stessa.

Si auspica altresì il riconoscimento delle pro-loco del territorio come interlocutori primari e diretti dei comuni per la realizzazione delle varie iniziative di promozione turistica, nonché l’inserimento di rappresentanti delle stesse Associazioni nelle Commissioni Turistiche comunali e di Promozione del territorio.

Anci e Unpli infine intendono promuovere di comune accordo l’istituzione di un “Tavolo permanente per il territorio” coordinato in ciascun comune dall’assessore di riferimento e finalizzato alla programmazione congiunta degli eventi di promozione e sviluppo del turismo.

Naturalmente sarà prezioso il contributo che le strutture regionali e territoriali di Anci e Unpli potranno fornire anche attraverso incontri periodici nel corso dei quali valutare i rispettivi calendari degli eventi e i possibili ambiti di cooperazione.

* delegato Anci ai Rapporti con le Pro loco

AR maggio-giugno 2014

LINK AL PDF