Il centro Universitario del Ponente a Cornigliano?
Ci stiamo lavorando

News

Il CUP, le sue attività e le sue proposte
Il CUP, Centro Universitario del Ponente, da ben 23 anni è un’Associazione di volontariato APS che fa e promuove cultura sul Territorio. A Pegli, dove è la sede, a Prà, Sestri e Voltri, in più di 15 spazi, viene offerta ai Soci la possibilità di iscriversi a 4 corsi, a scelta tra quasi 160, tenuti da oltre 100 Docenti Volontari qualificati, che propongono le più svariate materie; numerosi sono i corsi di lingue straniere, di letteratura, di storia dell’arte insieme con i laboratori, che permettono di sviluppare la personale sensibilità e le attitudini nella pittura come nel decoupage o, perché no, nel macramè e in tante altre attività creative, in un ambiente caratterizzato da amicizia, desiderio di stare insieme, curiosità intellettuale. Proprio queste sono le finalità dell’Associazione: promuovere aggregazione, incrementare la possibilità di incontro e di collaborazione, stimolare la
crescita culturale, organizzare iniziative culturali, ricreative e ludiche per l’utilizzo del tempo libero.
Tantissimi sono stati i Soci CUP: nell’anno accademico 2019/2020, prima della pandemia, i Soci sono stati più di 1300. In questi ultimi due anni, caratterizzati da chiusure, distanziamenti e difficili momenti il CUP non si è perso d’animo: si sono aperte le iscrizioni e parecchie centinaia di Soci hanno dimostrato il loro senso di appartenenza all’Associazione e la loro voglia di continuare. Si sono messi in gioco sia Docenti sia Soci: sono stati attivati corsi online e ogni giorno è stato possibile seguire corsi e laboratori. In alcuni giorni la frequenza ha superato i 200 partecipanti!
Nello stesso tempo sono usciti 8 numeri del Notiziario InfoCUP, il notiziario del CUP che da
sempre informa i Soci ma anche pubblica articoli di vario genere, sempre interessanti, accattivanti,
piacevoli da leggere.
Accanto e insieme con le attività didattiche, molto altro viene proposto agli iscritti, come
conferenze, convegni e mostre, che in passato hanno trovato ospitalità nello stupendo Salone degli
Argonauti, nel Museo Navale di Pegli, che proprio il CUP ha contribuito a tenere in vita con i
suoi volontari, che ne garantivano l’apertura al sabato e alla domenica,
Tante conferenze, quasi un centinaio nell’ultimo decennio e dai temi più vari sia di arte che di
letteratura o su problemi di attualità, 17 mostre tra cui una sui Cristezzanti, i “portatori di Cristi”
dell’antica tradizione ligure, una dozzina di convegni soprattutto medici su temi capaci di suscitare
interesse e sulle patologie più note si sono alternati a recital, concerti, eventi come la possibilità
data ai Soci e alla Cittadinanza di visitare un planetario mobile montato in una Loggia del Museo
Navale, che ha permesso una spettacolare visita della volta celeste
Viaggi, escursioni, gruppi di modellismo, collaborazione con i Teatri cittadini, visite guidate a
Chiese e importanti monumenti: tutto questo ha offerto e spera di poter offrire a breve ai suoi Soci
e anche ai cittadini di Cornigliano il CUP, che da sempre collabora con le altre associazioni del
Territorio ma anche con le Istituzioni e che ha ospitato e spera di avere ancora per i Soci personaggi
illustri come l’architetto Renzo Piano, il maestro Giorgio Albertazzi, gli scrittori Bruno Morchio
e Lorenzo Licalzi, docenti come Alberto Diaspro ed i fratelli Surdich.
La speranza e il desiderio del Direttivo del CUP è quella di poter ampliare il suo raggio d’azione
e di invitare a conferenze, convegni e quanto altro può suscitare interesse i cittadini di una
Delegazione importante e dal passato illustre come Cornigliano, che ha ospitato nelle sue ville
personaggi famosi e assai noti, come il poeta Guido Gozzano.
Maria Ricci, Presidente del CUP
Angela Delfino, Responsabile della Commissione Cultura del CU

Ti può interessare

Una rotonda sul…..viale
Possibile soluzione?
Albero monumentale in
Villa Bickley a Cornigliano

Autore

Da Leggere

Menu